FORSE NON TUTTI SANNO.....

…..che il precursore dell’escursionismo moderno è tal Monsieur De Ravanage, da cui deriva il termine “ravanage” traducibile grosso modo come “l’arte di cercarsi i problemi”.

IL RAVANAGE si ispira alla figura leggendaria di Monsieur De Ravanage, geografo di origini francesi precursore dell’escursionismo moderno. Egli girovagò in lungo e in largo per buona parte dell’arco alpino, finché un sabato pomeriggio di un lontano febbraio del 1885 scomparve durante una tormenta di neve. La sua ultima frase fu: “Esco un attimo a comprare le sigarette”.

Il suo cadavere ibernato fu ritrovato 75 anni dopo, inspiegabilmente, sul versante meridionale della Brenva (Monte Bianco). Furono recuperati anche i suoi scritti, perfettamente conservati a 4200 metri di quota dentro ad una truna (cunicolo di neve).

In attesa di interpretare correttamente il suo pensiero, per la verità piuttosto confuso, gli studiosi stanno raccogliendo ulteriore materiale per la stesura definitiva delle regole di questa originale disciplina sportivo-filosofica.

Fonte:

http://girovagandoinmontagna.com

                                           

                                                                 (&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)

 

 

….. che c'è una certa differenza tra trekking ed escursionismo.

Trekking,

Parola  (in afrikaans «viaggio su un carro tirato da buoi o su altro mezzo disagevole») entrata in uso per indicare viaggi o spostamenti a piedi di più giorni, in massima parte su sentieri o carovaniere, in zone per lo più montuose e non servite da altre vie di comunicazione; indica anche un tipo di turismo avventuroso organizzato in paesi remoti (ma talora anche in paesi europei), attuato soprattutto a piedi o con mezzi di trasporto naturali, quali il cavallo, il mulo o altri animali, la barca a remi o a vela, e senza servirsi mai di mezzi meccanici.

 

Escursionismo

Attività esercitata in modo sistematico sia in montagna, dove è una forma minore di alpinismo, escludendo escursioni che comprendano tratti di arrampicata o comunque difficoltà di natura alpinistica, sia altrove, con carattere turistico, a scopo ricreativo e per promuovere lo sviluppo fisico e culturale.

Fonte:

Enciclopedia Treccani

                                                                 (&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)(&)

 

…che Walter Bonatti, una volta lasciato l’alpinismo estremo, passò il resto della sua vita in modo avventuroso, scendendo in canoa lo Yukon in Alaska, salendo il Kilimangiaro e il Ruwenzori in Africa, attraversando da solo le foreste dell’Uganda, percorrendo tanti tratti del Rio delle Amazzoni cercandone le origini in Perù, visitando le popolazioni indigene della giungla indonesiana, scalando l’Aconcagua nelle Ande ed esplorando la Patagonia e l’Antartide, sempre raccontando tutto nei suoi reportage e nei suoi libri.

Dagli anni Ottanta e fino alla morte fu compagno dell’attrice Rossana Podestà, che in un’intervista aveva detto, senza conoscerlo, che se lo sarebbe portato su un’isola deserta.

Fonte:

Il post

CORRERE O CAMMINARE?

                      Pro e contro

______________________________________________

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pasquale Parcesepe per GEEO FIRENZE